Incontri :)

E poi incontri la donna della tua vita. 

La domanda è: lei lo sa? ahahah

2 mesi

E son già passati 2 mesi.. neanche mi rendo conto del tempo ormai..

Schema.

Il normale svolgimento di una relazione:

"ciao-porcamadonna-ciao"

E comunque.

E comunque ti amo.. e comunque ti odio..

Paura

Provare paura. Vivere con la paura al tuo fianco. Sentirla.. come persona, come un qualcosa di concreto e mostrosuamente invincibile.


Ma paura.. di cosa? Della paura stessa?

Stasera inspiegabilmente, a distanza di due mesi, sto provando ancora paura.. ma perché?

Oggi mi state tutti sul cazzo :)

Quegli occhi.. ogni volta che li guardo mi dimentico sempre del perché ti odio..

Potrei rimanere ore a fissarti.. per poi rendermi conto di quanto male mi stia facendo ancora..

Quegli occhi.. che un tempo.. guardavano me.. e che ora.. per loro.. non sono più che un’ombra .. un fantasma..

"Sono una bomba pronta ad esplodere."

L.

Affrontare i ricordi.

Non si affronta il ricordo di una persona pensando solo alle cose negative.
Ovvio che così è più facile dimenticarsi del passato.

Ma sarà una cosa temporanea.

Bisogna fare un faccia a faccia con i bei momenti, con le risate, con i baci, con i pianti, con le urla.. i momenti che ci facevano sentire vivi! Solo affrontando questi e la paura di non volerci pensare che riusciamo davvero ad essere liberi..

A volte, però, scegliamo di rimanere prigionieri di noi stessi.. cerchiamo di sentirci vivi.. uccidendoci.

Cerchiamo di rievocare quei fugaci momenti e le loro emozioni.. è come una dipendenza da oppio.. pur di provare ancora quelle sensazioni, siamo disposti a giocarci polmoni, fegato e cervello.. convinti che sia la cosa giusta da fare. Ma quello non è stare bene.. quello è solo un bene fittizio.. un’illusione dettata dai sensi. E siamo disposti a fotterci la vita per quei 10 minuti di “felicità”. 

Ecco, il fatto è lo stesso.. siamo schiavi dei ricordi. Pensiamo che sia giusto fossilizzarsi sul passato e proiettarlo come nostro presente e futuro. Ma un ricordo per quanto può essere pensato? Un giorno? Un mese?

Poi la mente si stanca.. si deteriora.. impazzisce.. 

Fa male ricordare le cose belle e pensare che queste non torneranno più.. fa male per un oppiomane pensare che il piacere che riceve è temporaneo.. sapere di essere dipendente da una sostanza o da un ricordo.. sapere di essere debole..

Lo facciamo comunque però.. per tornare col pensiero a quel momento in cui eravamo forti.. e pensarlo nella nostra testa come realtà presente. 

Non si può.. devo affrontare i bei ricordi e riuscire a definirli come tali.. pensando che al posto tuo, la prossima volta, ci sarà un’altra persona.. pensando che ho ancora una vita da dover ricordare e che non posso perderla per rimanere aggrappato a te.. per rimanere aggrappato alla prigione della mia testa..

Ti spaccherei la faccia per quello che mi hai fatto.. ma non sopporterei vederti soffrire per colpa di qualcun’altro..